Come usare efficacemente i social? Consigli pratici per le aziende

Come usare efficacemente i social? Consigli pratici per le aziende
Pubblicato il 15-02-2022

Tutti usiamo quotidianamente i social ma, quando si tratta di utilizzarli a scopo aziendale/commerciale, è bene seguire qualche regola di comportamento.

Non bisogna mai dimenticare che lo scopo dei social è quello di creare uno scambio ed una conversazione tra gli utenti diffondendo contenuti interessanti che vengano apprezzati in modo tale da alimentare la conversazione attorno al prodotto e/o al suo brand, amplificando il coinvolgimento delle persone.

Innanzitutto è opportuno scegliere su quali social agire in base alla tipologia di attività e ai propri obiettivi.

È importante avere una programmazione perlomeno pluri-settimanale o mensile così da non rischiare di incorrere nel facile errore di pubblicare molto per qualche giorno e stare fermi per un lungo periodo.

Ecco qualche utile consiglio:

  • prepara i contenuti quando hai più tempo e distribuiscili in un calendario con contenuti e tempi di pubblicazione stabiliti per giorni e fasce orarie, in considerazione delle specifiche abitudini del tuo pubblico;
  • alterna i canali utilizzati (tenendo presente le caratteristiche di ciascuno) e gli argomenti;
  • prepara dei contenuti speciali da pubblicare in ricorrenze e occasioni speciali, ma senza fare necessariamente instant marketing (non devi fare post per qualsiasi ricorrenza o festa, ma solo quando ciò è in linea con il core business della tua attività).

Come devono essere sviluppati i contenuti social

La creazione dei contenuti è la cosa più importante da considerare quando si creano dei post per i social. Devono essere:

  • attinenti all’attività che si va a trattare (cibo per un ristorante, nuovi look per un negozio d’abbigliamento, vino per una cantina);
  • originali, quindi non mostrare un contenuto che è ormai stato visto e rivisto sui social, altrimenti rischierai di annoiare il tuo pubblico;
  • testi ben scritti (senza errori, utilizzando un italiano corretto) e belle immagini che si adattino al formato utilizzato dal social;
  • divertenti e/o utili;
  • non mettere contenuti esplicitamente promozionali o autoreferenziali (anche se quella è la finalità).

Monitoraggio dei risultati 

I social principali offrono al loro interno dei sistemi di monitoring interno, cioè le analytics e gli insights.

Esistono anche appositi strumenti di social media monitoring che si basano su algoritmi e dati relativi come Twitter, Hootsuite – che permette di avere report settimanali su diversi account social – e Klout (anche se da molti viene considerato inaffidabile perché si basa su contenuti quantitativi piuttosto che qualitativi).

Uno strumento interessante potrebbe essere anche Social Mention, una piattaforma che monitora oltre cento fonti social misurando l’influenza secondo 4 categorie qualitative: forza (stenght), sentiment (opinione), passion (passione) e reach (portata); utile per analizzare soprattutto a popolarità di trend, personalità e macro-argomenti.

Il galateo dei social

Anche i social hanno le proprie regole comportamentali, vediamone alcune:

  • leggete le istruzioni per l’uso che ogni social fornisce;
  • presentatevi: per prima cosa quando partecipate ad un forum, un gruppo di discussione su Facebook, un blog o altro per prima cosa è bene presentarsi e salutare;
  • ascoltate prima di rispondere di getto;
  • partecipate senza parlare solo di voi stessi altrimenti a meno che non siate personaggi famosi, altrimenti potreste annoiare il vostro interlocutore;
  • chiedete opinioni coinvolgendo gli altri, mettendosi in gioco;
  • siate utili – rispondete se qualcuno chiede un’informazione sul vostro territorio o il vostro settore anche se non riguarda direttamente la vostra attività;
  • siate discreti.

Qualche accorgimento sulla pubblicazione

  • I tag servono per far sapere a chi viene taggato di essere stato menzionato in un post. Non eccedete nel taggare molte persone, ma limitatevi a quelle che sono effettivamente coinvolte in quel post.
  • Usate gli hastag con moderazione; essi servono per ricercare trand e argomenti di tendenza o per “tracciare” conversazioni online su un dato argomento.

Questi sono alcuni semplici consigli utili per pubblicare sui social, soprattutto per le aziende che vogliono utilizzare questi mezzi per promuoversi e farsi conoscere al pubblico on-line.

Richiedi una consulenza

Cliccando il tasto qui sotto andrai alla pagina dedicata per richiederci un incontro. Ci servirà per capire al meglio la tua azienda, le tue necessità e i tuoi obiettivi aziendali.

In questo modo, durante un incontro di persona o una videoconferenza, potremo avere già un'idea chiara di ciò che ti serve.

NEWS CORRELATE

GREEN MARKETING: il futuro?

GREEN MARKETING: il futuro?

Green Marketing un trend in crescita. A cosa è bene prestare attenzione in ambito marketing?

Marketing - Strategy - Business

13 Set 2022

Carrelli abbandonati: cosa sono e le tecniche per recuperarli

Carrelli abbandonati: cosa sono e le tecniche per recuperarli

Il 98% degli e-commerce non adotta strategie per recuperare i carrelli abbandonati degli utenti. Per questo perdi migliaia di euro di vendite semplicemente perché non hai attivato delle strategie per ridurre questo fenomeno ed indurre gli utenti a completare i loro acquisti.

Marketing

09 Set 2022

Caricamento...