Expo 2020 Dubai: sei mesi dedicati all’innovazione

Expo 2020 Dubai: sei mesi dedicati all’innovazione
Pubblicato il 22-11-2021

Il primo ottobre 2021 rappresenta una data importante: l’inaugurazione dell’esposizione mondiale Expo 2020 Dubai che, per la prima volta, ha avuto luogo in una destinazione del Medio Oriente182 giorni all'insegna della collaborazione, dell'innovazione e della meraviglia per ciò che l'uomo è in grado di realizzare.

Un'esperienza irripetibile e assolutamente da non perdere a cui Nuovi Spazi non poteva rinunciare, organizzata dalla federazione della comunicazione Coveor e dal gruppo giovani di Confartigianato Veneto Orientale di cui facciamo parte.

Con queste parole Siro Martin, Presidente di Confartigianato Veneto Orientale, racconta l’avventura all’Expo: “Abbiamo capito che la nostra cultura e i nostri campanili, se vissuti con lo sguardo rivolto al passato, non ci permettono di parlare al mondo. Ci conforta l’aver scoperto che i nostri giovani saranno portatori della nostra cultura, ma con lo sguardo rivolto al futuro. Sosteniamoli.” Aggiunge poi un plauso al Padiglione Italia, l’unico a garantire un clima fresco senza l’ausilio di impianti di condizionamento dell’aria, bensì sfruttando, in maniera innovativa, le peculiarità climalteranti delle alghe grazie a impianti di nebulizzazione dell’azienda Idrobase e così permettendo un abbattimento del 90% nei consumi, rispetto ad un condizionamento tradizionale.

Il tema dell’edizione Expo 2020 Dubai, visitabile fino al 31 marzo 2022, è “Connecting Minds, Creating the Future” ovvero “Connettere le Menti, Creare il Futuro”, la manifestazione si sviluppa intorno ad una grande piazza centrale da cui è possibile accedere ai tre distretti tematici dedicati a sotto argomenti di Expo 2020: l’opportunità, la mobilità e la sostenibilità.

Siamo rimasti rapiti dalle architetture mozzafiato dei padiglioni, capaci di mostrare innovazioni tecnologiche rivoluzionarie e offrire esperienze coinvolgenti; abbiamo ammirato il meglio del mondo in un unico luogo, dalla creatività alla cultura, dalla musica al cibo, con grande spazio nei confronti delle nuove tecnologie.

Expo 2020 Dubai offre la possibilità di visitare ben 191 padiglioni, ognuno simbolo di un paese diverso, di partecipare a sfilate ed esibizioni di artisti di fama mondiale, basti pensare agli oltre 60 spettacoli dal vivo che hanno luogo quotidianamente. Ma non è tutto: immaginate di vedere e provare per primi le nuove tecnologie del futuro, assistere a celebrazioni speciali come il Natale o il Diwali (la festa nazionale delle luci degli Emirati Arabi Uniti), il Capodanno, il Capodanno Cinese e la Festa della Donna, e infine gustare il meglio del cibo e delle bevande della cucina tipica di ogni parte del mondo.

Di certo una delle peculiarità più impressionanti è la grande cupola che funge da schermo a 360 gradi su cui vengono proiettate di continuo video e immagini visibili sia dagli spettatori sotto la cupola che da quelli all’esterno. Si tratta di uno schermo davvero gigantesco di un diametro di 150 metri, un’altezza di 65 metri per non parlare degli oltre 10.000 visitatori che possono essere ospitati sotto di esso.

Il Padiglione Italia.

La nostra avventura a Expo 2020 Dubai non sarebbe stata possibile senza l’ospitalità di Maserati, partner del Padiglione Italia. Fino al 6 novembre, il Tridente sarà presente all'interno del Padiglione con un'installazione artistica che vede protagonista la supercar MC20 grazie alla mostra "Maserati: una storia di luxury performance supercharged".

In qualità di agenzia operante nel settore della comunicazione Nuovi Spazi ha visitato il Padiglione Italia uno dei più scenografici presenti a Expo 2020 Dubai, progettato da Carlo Ratti, Italo Rota, Matteo Gatto e F&M Ingegneria. Si tratta di uno spazio che ricorda la forma di tre scafi, realizzati da Fincantieri e caratterizzati da una ricerca sui neomateriali del Gruppo Boero che ha rivestito il padiglione con 17mila litri di vernici, dando vita alla bandiera tricolore più grande del mondo.

Grazie alla tecnologia di Maperi c’è anche un’attenzione all’utilizzo di materiali naturali di riciclo come polvere di caffè, bucce di arancia e sabbia; una ricerca in campo acustico a cura di Caimi Brevetti, che ha dato vita ad un «tunnel del silenzio» di 80 metri, avvolto in 800 pannelli fonoassorbenti. E infine, significativo il supporto di Tim che ha dotato l'edificio di infrastrutture digitali e connessioni di ultima generazione.

Possiamo affermare con sicurezza che il nostro paese si presenta in tutta la sua bellezza con una carica di innovazione e creatività estesa ai tanti settore produttivi che formano la manifattura italiana e che rappresentano una fondamentale voce nelle esportazioni di Made in Italy.

Ma cosa troverete al suo interno? Oltre 50 aziende italiane, dalle piccole alle grandi che hanno contribuito a riempire di contenuti la partecipazione italiana a Dubai: “prodotti veri, ingegnerizzati e messi in vendita, non si tratta di dichiarazioni di intenti o progetti futuribili” per citare le parole di Paolo Glisenti, Commissario dell’Italia a Expo e perfettamente in linea con il titolo scelto per il padiglione “La Bellezza unisce le Persone”.

Expo 2020 Dubai: consigli di fruizione.

Gli organizzatori sostengono che la visita giornaliera non è sufficiente per vivere a pieno tutto quello che Expo 2020 offre, consigliano, infatti, di prenotare un viaggio o una vacanza negli Emirati Arabi di una settimana o più, questo permette di visitare con calma e a fondo l’esposizione e consente di trovare del tempo per la visita della città di Dubai.

L’esposizione è aperta 7 giorni su 7, dal sabato al mercoledì dalle ore 10:00 alle 0:00, mentre il giovedì e il venerdì dalle 10:00 alle 02:00. (Gli orari di apertura potrebbero variare a seconda di eventi e circostanze speciali.)

Se non vi abbiamo convinto a provare questa incredibile esperienza vi diamo qualche previsione: è previsto un afflusso di 25 milioni di visitatori durante i 6 mesi di svolgimento, con una media del 70% di visitatori provenienti da paesi al di fuori degli Emirati Arabi Uniti, si tratterà della percentuale più alta di visitatori internazionali nella storia dei 168 anni delle Esposizioni Universali.

Richiedi una consulenza

Cliccando il tasto qui sotto andrai alla pagina dedicata per richiederci un incontro. Ci servirà per capire al meglio la tua azienda, le tue necessità e i tuoi obiettivi aziendali.

In questo modo, durante un incontro di persona o una videoconferenza, potremo avere già un'idea chiara di ciò che ti serve.

NEWS CORRELATE

Caricamento...