Se sei un imprenditore probabilmente hai capito che Instagram, come per Facebook, sta diventando un ottimo modo per comunicare con i tuoi Clienti e per trovarne di nuovi.

Se consideriamo che almeno l’80% degli iscritti di questo Social Media segue almeno un account aziendale, allora è chiaro che la potenzialità di far crescere velocemente un profilo business è davvero interessante.

Inoltre va detto che su Instagram il coinvolgimento degli utenti è più elevato rispetto ad altri Social Media. Con questi presupposti, diventa davvero facile aprire un profilo aziendale e raggiungere migliaia di persone (con le giuste azioni).

Ma il fatto che sia più facile coinvolgere le persone, non vuol dire che la crescita e l’acquisizione di follower interessati al tuo profilo/azienda sia scontata. Anzi, i contenuti sono davvero fondamentali per poter raggiungere le persone interessate a ciò che hai da dire o da offrire.

In questo articolo condividiamo insieme a te alcuni consigli e suggerimenti su come ottenere una crescita organica su Instagram, senza dover ricorrere all’acquisto di follower o altre tattiche ingannevoli che possono farti chiudere il tuo profilo. Questi suggerimenti hanno dimostrato di generare risultati e sicuramente potranno funzionare nel 2020 e oltre (fino alla prossima modifica che verrà apportata all’algoritmo!).

Se il tuo obiettivo è:

  • Far crescere il pubblico del tuo profilo con centinaia di migliaia di fan entusiasti,
  • Oppure sogni di ottenere almeno 1.000 follower su Instagram per il tuo profilo aziendale,

allora questa guida fa per te.

Qui di seguito scopriamo quali sono queste 7 infallibili strategie che ti faranno capire come aumentare follower su Instagram.

Tratteremo alcune delle seguenti domande:

  1. È opportuno acquistare follower su Instagram o altri servizi di crescita?
  2. Quali sono i migliori hashtag per Instagram per crescere più velocemente?
  3. Come posso scrivere buone descrizioni per le mie foto o video su Instagram?
  4. Come ottimizzare biografia per Instagram?
  5. Come posso usare le Stories e Live Stream per far crescere il mio profilo aziendale su Instagram?
  6. Che tipo di immagini o video dovrei pubblicare su Instagram?
  7. Come posso aumentare follower su Instagram velocemente?

Partiamo subito con le risposte…

È opportuno acquistare follower su Instagram o altri servizi di crescita?

Come la maggior parte dei social network (e come la propria mamma), Instagram mantiene la sua “ricetta” (di come funziona) molto segreta. Alcune cose però gli esperti del settore l’hanno capita: più il tuo profilo è seguito e genera interazioni, più sarà valorizzato dall’algoritmo. In poche parole hai più possibilità che il tuo profilo sia visto da persone che ancora non ti conoscono!

Questo ha portato però alla proliferazione di servizi di “spam” per acquistare follower, visualizzazioni, commenti e molto altro all’interno di questa piattaforma.

Non so se ti è mai capitato, ma almeno fino a pochi mesi fa la piattaforma era piena di contenuti in cui quasi tutti i commenti erano solo un mucchio di faccine o generici “Fantastico! Continua così! 🔥 ” che molto probabilmente erano generati da automazioni e software illegali.

Da luglio 2019 invece, con alcuni cambiamenti della piattaforma, tutti (o quasi) i programmi e software di crescita sono stati bloccati e al momento sembra che funzioni solo l’aumento delle visualizzazioni di contenuti e stories.

Parliamoci chiaro. Anche se tutti quei servizi di aumento follower, like e commenti torneranno a funzionare, noi ti consigliamo di non utilizzarli. Siamo consapevoli che la “via più facile” sia molto allettante, anche se penserai di utilizzarli solo per crescere di qualche centinaio di follower. Instagram ha dichiarato guerra contro queste pratiche e quindi il rischio di limitazioni o di account bloccati è dietro l’angolo.

Per farla breve: non utilizzare queste tecniche di crescita nel 2020. come aumentare i follower su instagram?

Quali sono i migliori hashtag per Instagram per crescere più velocemente?

Probabilmente sai che gli hashtag, quelle parole o frasi precedute da un # che scrivi dopo il testo del tuo contenuto, sono essenziali per permettere ai tuoi contenuti di raggiungere sempre nuove persone.

Se utilizzati correttamente, gli hashtag sono uno dei modi migliori per aumentare la copertura dei tuoi post e, si spera, ottenere più follower e coinvolgimento sul tuo profilo. Senza l’utilizzo degli # il pericolo è che il tuo contenuto finisca velocemente nell’oblio e che non venga visto da nessuno oltre che (forse) dai tuoi follower.

Potresti pensare che usare gli hashtag più famosi e seguiti sia la formula magica per far notare i tuoi post. Dopotutto, più l’hashtag è popolare, più le persone vedranno i tuoi contenuti, dico bene?

Sbagliato.

Hashtag popolari vs hashtag perfetti: quali sono i migliori?

Un hashtag con un milione di foto a prima vista potrebbe sembrare perfetto da usare (chi non è stato tentato di usare un sfacciato #love o #gatto?) ma, in realtà, è molto difficile per i tuoi contenuti distinguersi con hashtag come questi.

La cosa più importante, quella che fa la differenza, è che il tuo post non riuscirà a classificarsi nella sezione “contenuti più popolari” dell’hashtag. Questa è la chiave per portare degli sconosciuti a scoprire il tuo profilo e ciò che pubblichi!

Il numero di post pubblicati per un determinato hashtag è un indice di concorrenza. Quindi, nel momento in cui pubblichi un post con un # utilizzato da milioni di persone, diventerà obsoleto nel giro di 3 secondi (no, non è una battuta)!

Gli hashtag che funzionano meglio per te dipendono dalle dimensioni del tuo account, da quante persone ti seguono e dalla tua nicchia di settore.

Dovresti puntare su hashtag che non hanno troppi post e in cui i “post popolari” in primo piano hanno, in media, lo stesso numero di like che ricevi sulle tue foto. La selezione di hashtag in questo modo aumenta la probabilità che il tuo post si distingua e sia presente nei “post popolari” associati agli hashtag giusti per il tuo settore e il contenuto che hai pubblicato.

Prendi l’esempio dell’hashtag #arredobagno. Al momento della scrittura dell’articolo l’hashtag contiene quasi 81.000 post. Guardando la sezione “post migliori”, ci vogliono in media 700 – 1.000 like per classificarsi nella sezione. Se il tuo profilo non raggiunge questo livello di “Mi piace”, sarà estremamente difficile classificare un contenuto in questo spazio.

Ma come possiamo fare per trovare gli # migliori da usare?

Ti sveliamo un paio di trucchi.

1) Come ricercare gli # migliori

  • Trova e annota quanti più hashtag possibile che sono rilevanti per il tuo settore o per la tua Azienda. Utilizza un foglio Excel o un foglio di testo per rendere più veloce e facile il lavoro. Puoi farlo manualmente o utilizzare uno strumento hashtag, come Hashtagify o Tagfinder.
  • Annota tutto sugli hashtag: quanti post hanno, quanti post ci sono al giorno e quanti like in media hanno i “post popolari” nell’hashtag.
  • Confronta queste cifre con il coinvolgimento sul tuo account. Quanti mi piace ottengono attualmente i tuoi contenuti? Dovresti selezionare gli hashtag in cui i “post popolari” in primo piano hanno circa la stessa quantità di like che ricevi regolarmente.
  • Assieme agli hashtag principali del tuo settore, puoi sperimentare anche altri # che richiamano degli elementi presenti nella foto. Ricorda però che devono essere sempre riconducibili al tuo settore o comunque che siano attinenti.
  • Anche il numero di hashtag che usi è importante. Sebbene Instagram permetta di usarne 30, l’utilizzo di un numero così elevato potrebbe far sembrare il tuo post poco “preciso”, poco professionale o addirittura essere visto come spam. Prova invece a usare 6-7 #.
  • Inserisci i tuoi hashtag nella didascalia. Se non vuoi che siano immediatamente visibili, crea alcune interruzioni di riga usando spazi o punti invisibili dopo il testo della didascalia.
  • Sperimenta diverse combinazioni di hashtag per scoprire cosa funziona per te e il tuo settore. Tieni traccia dei tuoi progressi in un foglio Excel o un foglio di testo.
  • È importante non utilizzare lo stesso set di hashtag in ogni post, perché Instagram potrebbe classificarlo come spam. Per semplificare le cose, puoi creare tre o quattro gruppi di hashtag in un foglio di testo e alternare questi gruppi durante la pubblicazione.

2) Crea un # personalizzato per la tua Azienda

Un altro modo per ottenere visibilità, è quella di creare uno o più # personalizzati per raggruppare un determinato tipo di contenuti (es. una rubrica dedicata al tuo settore) o qualcosa che gli utenti possono riutilizzare per condividere le loro foto o stories.

Questo, soprattutto per gli account più seguiti, è un modo perfetto per coinvolgere gli utenti e farti una pubblicità secondaria. Una sorta di passaparola del futuro!

Non usarne più di 2/3 a contenuto!

Come posso scrivere buone descrizioni per le mie foto o video su Instagram?

Scrivere buone didascalie per i tuoi contenuti può essere impegnativo. Se hai mai provato a scriverne una, sai che non è così facile come sembra.

Immagino anche che a volte ti è capitato di vedere personaggi famosi che lasciano la descrizione vuota o mettono semplicemente una faccina; dato il loro seguito possono permetterselo! Noi mortali purtroppo, dobbiamo lavorare per coinvolgere le persone: e le descrizioni ai video e alle foto sono uno dei modi più potenti per farlo.

Una buona didascalia può darti più like, coinvolgere molte persone e infine attirare nuovi follower. Può persino indirizzare il traffico al tuo sito Web e farti generare vendite, consulenze e preventivi.

Quindi, come possiamo utilizzare al meglio le descrizioni a nostro vantaggio?

Se ci fosse una formula magica per fare delle perfette didascalie, potrebbe essere questa: una buona descrizione contiene elementi di autenticità e narrazione, è abbastanza lunga e invita gli utenti ad un’azione (solitamente cercando di far commentare gli utenti).

Analizziamo meglio questa formula.

1) Scrivi descrizioni più lunghe

In un mondo in cui le persone sono sempre più indifferenti alla pubblicità e ai contenuti spazzatura, le didascalie molto lunghe sono un’opportunità per creare una connessione più forte con il tuo pubblico.

Una didascalia più lunga ha l’obiettivo di fermare i lettori ad un’analisi e lettura più approfondita.

Più le descrizioni sono lunghe, più le persone trascorreranno del tempo a leggerli. Anche se non possiamo sapere con certezza se Instagram tiene conto del tempo di visualizzazione delle immagini, le persone che guardano il tuo post per un tempo più ampio non sono mai una cosa negativa. Allo stesso modo, puoi provare a creare un post con più immagini su Instagram per far rimanere le persone “incollate” al tuo contenuto più a lungo possibile.

Ricorda di non annoiare il tuo pubblico con grandi quantità di testo che risultano noiose o poco interessanti. Punta a descrizioni più lunghe ma anche che non richiedono troppo tempo di lettura (dopotutto è un Social Media) e spezza il tuo testo in paragrafi, che diventano più facili da leggere.

2) Sii autentico e cerca di creare dei legami con il tuo pubblico

Le didascalie lunghe funzionano meglio quando hai qualcosa da raccontare. Questa è la tua occasione per scrivere sul lancio di un nuovo prodotto, sulle sue caratteristiche  su una nuova iniziativa o cogli l’occasione di ricordare la missione e i valori della tua Azienda. Prendi come esempio il contenuto di Airbnb pubblicato qui sotto. In qualunque contenuto, riescono sempre a comunicare di essere molto più che un semplice sito di prenotazione; cercano di farti provare l’esperienza.

Non disperare; non tutte le didascalie devono essere un capolavoro di narrazione. Puoi utilizzare anche didascalie brevi, come una frase divertente o una citazione perspicace. Assicurati solo di coinvolgere regolarmente il tuo pubblico in altri modi, ad esempio con video o un forte chiamata all’azione.

3) Utilizza una chiamata all’azione

Avere un invito all’azione (Call to Action o l’acronimo CTA in inglese) nella didascalia è fondamentale per stimolare un’azione dal tuo contenuto. È anche un modo efficace per costruire una relazione più forte e interattiva con il tuo pubblico.

Una CTA ben congegnata può aumentare il coinvolgimento sul tuo post, incoraggiare una conversazione e persino guidare le vendite e le visite al tuo sito web.

Le persone hanno anche maggiori probabilità di commentare il tuo post se dai loro un’idea di cosa scrivere. Se desideri un maggiore coinvolgimento nei tuoi contenuti, fai una domanda al tuo pubblico o chiedi loro di taggare i loro amici nella tua immagine.

Come ottimizzare la BIO per Instagram?

Se la tua biografia su Instagram è sempre stata l’ultimo dei tuoi pensieri, devi fare immediatamente qualcosa.

Pensa alla tua biografia come a un biglietto da visita per un commerciale o una vetrina di un negozio. Le persone che arrivano nel tuo profilo decideranno se seguirti o meno in pochi secondi, quindi il compito della biografia è proprio quello di convincerli a farlo.

Le migliori bio di Instagram hanno alcune cose in comune: danno al lettore un quadro chiaro di cosa tratta il profilo, includono qualcosa che attira l’interesse del lettore, come un dettaglio riconoscibile o una linea divertente, e spingono il lettore a iniziare a seguire quel profilo.

Ecco i migliori consigli per ottimizzare la tua biografia su Instagram:

1) Usa le parole chiavi per aumentare la tua visibilità su Instagram

Il tuo campo nome è uno di quelle poche cose che possono essere cercate su Instagram. Ciò significa che può anche essere ottimizzato per la SEO di questo social media.

A meno che il tuo marchio non sia già famoso, usa i 30 caratteri disponibili per indicare il tuo settore, nicchia o servizio dopo il tuo nome. In questo modo, il tuo profilo si posizionerà più in alto nei risultati di ricerca quando le persone cercheranno quella specifica parola chiave su Instagram.

Avere il tuo settore di riferimento nel tuo nome è utile anche per un altro motivo. Se interagisci con un altro profilo su Instagram, il tuo nome verrà visualizzato nelle notifiche. Questo potrebbe far notare il tuo profilo a qualcuno interessato al tuo settore o prodotto e potrebbe generare alcuni clic extra sul tuo profilo.

Pensa a ciò che le persone cercano quando ispirazione nel tuo settore.

  • Se sei un negozio di scarpe fatte a mano, aggiungi “scarpe fatte a mano” dopo il tuo nome.
  • Se possiedi un negozio di mobili, aggiungi “negozio di mobili” dopo il tuo nome.
  • Se vuoi attirare il pubblico a Berlino, aggiungi “Berlino” dopo il tuo nome.
  • …e così via.

E come sempre, se il tuo marchio o settore lo permette, non aver paura di usare emoji e personaggi speciali nella tua biografia.

2) Scegli un’immagine attraente per la tua immagine profilo

Sembra ovvio, ma è importante che sia fatto: scegli un’immagine del profilo chiara e che attiri l’attenzione.

L’immagine del tuo profilo deve essere attinente con il tuo marchio ed essere chiaramente distinguibile. Evita di usare caratteri o immagini troppo piccoli. La scelta più ovvia è il logo del tuo marchio, ma potresti anche usare qualcos’altro, come una foto del tuo prodotto di punta.

Ti consigliamo di scegliere un’immagine pulita e semplice per massimizzare la distinzione dagli altri profili. Un’immagine dai colori vivaci ma semplice può aiutare il tuo profilo a risaltare ancora di più sullo schermo di un cellulare.

Le migliori foto del profilo sono in grado di suscitare interesse e accendere la curiosità, spingendo il pubblico a fare clic sul profilo.

3) Spiega al meglio chi sei e cosa fai nel campo BIO

Dopo aver ottimizzato il campo del nome e l’immagine del profilo, è tempo di ottimizzare la sezione più importante: il campo BIO!

Dato che l’obiettivo è convincere le persone a seguirti (e hai solo pochi secondi per farlo), è fondamentale che per una persona sia estremamente facile avere un’idea di cosa gli puoi offrire.

Indica la tua missione, prodotto o servizio in modo chiaro all’inizio della biografia.

Puoi anche utilizzare la biografia per evidenziare un hashtag brandizzato, se desideri che i tuoi follower ne siano consapevoli e lo possano utilizzare per creare dei contenuti con il tuo prodotto/servizio. Come accennato in precedenza, un hashtag del tuo brand è un ottimo modo per creare una comunità attorno al tuo marchio, tracciare una campagna specifica o sfruttare i contenuti generati dagli utenti.

Se puoi, includi una linea divertente e riconoscibile o dei dettagli che suscitino l’interesse del tuo pubblico. Questo funziona particolarmente bene per i profili personali.

4) Utilizza una forte CTA

Non dimenticare di includere un invito all’azione nel tuo profilo. Utilizza l’opportunità di indirizzare le persone sul tuo sito Web, iscriverti alle tue newsletter, scaricare un omaggio o utilizzare un codice di sconto sul tuo negozio.

Utilizza le Stories e i video in diretta per raggiungere più persone

Le storie sono ormai una delle funzionalità più importanti di Instagram, e non devono essere marginali in una strategia di crescita se si desidera aumentare la propria popolarità su Instagram.

Le visualizzazioni delle storie sono in aumento ogni anno, con una media di circa 500 milioni di visualizzazioni al giorno.

Le storie sono perfette per contenuti più “amatoriali” e autentici. Sono un ottimo modo per trasmettere anticipazioni di nuovi prodotti, notizie rilevanti e aggiornamenti, domande e risposte, sguardi dietro le quinte: non hai un limite alla creatività!

Utilizza le funzionalità interattive per interagire con il tuo pubblico, come ad esempio i sondaggi e ponendo domande. Vengono aggiunte costantemente nuove funzionalità e quindi non ti annoierai sicuramente.

Sono anche un ottimo modo per colmare le lacune nel calendario dei contenuti e per coinvolgere il pubblico.

Ecco alcuni suggerimenti e trucchi per ottenere il massimo dalle tue storie:

1) usa gli hashtag nelle tue storie per massimizzare la loro copertura

L’uso degli hashtag nelle tue storie può esporre il tuo profilo a un vasto pubblico, se sei abbastanza fortunato da far apparire la tua storia nella sezione dell’hashtag.

Ti consigliamo di utilizzare un hashtag per una maggiore possibilità che la tua storia finisca in evidenza. Evita di far apparire ingombranti e antiestetiche le tue storie restringendo gli hashtag e nascondendoli nello sfondo o dietro un’emoji/gif.

2) utilizzare i geotag per targetizzare i luoghi (a livello strategico)

I geotag ti consentono di taggare una posizione specifica nelle tue storie. Una volta taggata, la tua storia ha la possibilità di essere messa in evidenza nella sezione di quel luogo per 24 ore.

Ciò che alcuni potrebbero non sapere è che non devi sempre taggare la posizione in cui ti trovi effettivamente. Se vuoi costruire il tuo seguito in una posizione specifica, puoi taggare la posizione nella tua storia. Questo funziona bene per i negozi fisici, le aziende di servizi e i brand che desiderano espandersi in nuovi mercati.

Se il tuo obiettivo è solo quello di far crescere il tuo account, prova a taggare una posizione popolare, come Milano, per vedere se questo porta a più visualizzazioni.

E proprio come con gli hashtag: se i geotag risultato antiestetici puoi nasconderli in background o dietro una gif.

3) evidenzia le tue migliori storie.

Aggiungi storie in evidenza per consentire ai tuoi follower di visualizzare, una volta entrati nel tuo profilo, quelle migliori (anche dopo le 24 ore di pubblicazione).

Questo è un ottimo modo per presentare nuovi prodotti, recensioni positive, istruzioni e altri contenuti che possono aiutare a intrattenere il tuo pubblico.

Se vuoi che le tue storie in evidenza appaiano professionali, usa icone appositamente progettate per queste sezioni.

4) usa le storie per evidenziare i tuoi nuovi post

Con un numero sempre più alto di contenuti pubblicati su Instagram, può accadere che alcuni dei tuoi follower non vedano i tuoi nuovi post nei loro feed.

Per promuovere un nuovo post, pubblica l’immagine nelle tue storie, ma copri una parte chiave dell’immagine con un’emoji o una gif. Probabilmente accenderai la curiosità nei tuoi follower e li incoraggerà a fare clic sul tuo profilo per vedere di cosa tratta.

Video in diretta

I video in diretta su Instagram sono un ottimo modo per creare una connessione più personale con il tuo pubblico.

Un altro vantaggio di queste dirette, sono il fatto che l’algoritmo di Instagram mette in primo piano queste storie rispetto a quelle normali. Significa che i tuoi video possono ottenere maggiori visualizzazioni.

È un modo infallibile per farti vedere dai tuoi follower. Poiché non molti brand utilizzano costantemente queste live, questo può essere un ottimo modo per distinguersi.

Ecco alcuni consigli su come ottenere il massimo dai tuoi video in diretta:

1) sfrutta il senso di urgenza

Poiché le storie scompaiono dopo 24 ore, usa il senso di urgenza a tuo vantaggio per aumentare il coinvolgimento. Comunica che andrai in diretta promettendo qualcosa di assolutamente imperdibile qualche giorno prima attraverso una stories e preparati ad accogliere i tuoi follower.

Proponi un omaggio/sconto, un’anteprima del prodotto, un look dietro le quinte o un esclusivo scontro di domande&risposte.

Fai in modo che abbiano un buon motivo per essere online nel momento della tua diretta!

2) crea un’esperienza interattiva

Le persone adorano i video in diretta perché sono autentici e ti avvicinano maggiormente all’azienda/personaggio.

Se vuoi creare una connessione più forte con il tuo pubblico, fai in modo che i tuoi video siano interattivi ed interagisci con i tuoi follower per farli sentire considerati.

Saluta il tuo pubblico per nome quando entrano nel Live Stream, leggi i loro commenti e discuti assieme a loro.

3. Promuovi le tue dirette sulle tue storie

Mentre un video in diretta inaspettato è un ottimo modo per sorprendere il tuo pubblico, è meglio farlo sapere al tuo pubblico in anticipo per fare in modo che il tuo live sia visto da più persone possibile.

Come dicevamo sul primo punto, pubblica un annuncio o anche un conto alla rovescia qualche giorno prima di iniziare la diretta in modo che più persone abbiano la possibilità di sintonizzarsi. Questo crea anche clamore ed eccitazione attorno alla tua diretta se ci metti la giusta dose di mistero!

Per ottenere la massima copertura, pianifica i tuoi live in base ai periodi di attività più intensi del tuo pubblico. Questi dati li puoi scoprire nella sezione “dati statistici” del tuo profilo.

6. Che tipo di immagini o video devo pubblicare su Instagram?

Instagram continua a crescere come utenti e di conseguenza la concorrenza sta diventando sempre più spietata.

Non è più sufficiente pubblicare contenuti mediocri e sperare che questi diventino popolari. Per distinguersi dai milioni di contenuti pubblicati ogni minuto, i tuoi post devono essere visivamente accattivanti.

Ecco alcuni dei nostri migliori consigli per scegliere le immagini o video migliori per il tuo profilo:

1) fai in modo che il tuo profilo sia esteticamente eccezionale

Sii chiaro su quale tipo di stile visivo vuoi usare per la tua Azienda. Avere uno stile coerente ti aiuta a spiegare al meglio chi sei e cosa fai.

Assicurati che il tuo stile sia in linea con la tua Azienda. Se sei un marchio di bellezza che ha come target gli adolescenti, il tuo stile sarà diverso da quello di una banca.

Valuta di investire in software di fotoritocco professionale, per assicurarti che le tue foto abbiano un aspetto professionale e coerente. Per risparmiare tempo, crea pre-set personalizzati he puoi applicare facilmente su ogni immagine che pubblichi.

Se hai appena iniziato, i software gratuiti di modifica delle immagini, come canva, sono ottime alternative.

2) non dimenticare di utilizzare i tag di geolocalizzazione

Usa i geotag per taggare il tuo post in una posizione geografica specifica. Proprio come con gli hashtag, il tuo post ha la possibilità di essere messo in evidenza nella bobina di evidenziazione della posizione.

Questo può consentire a chi non ti conosce di scoprirti anche per quella precisa località.

Non devi sempre taggare la posizione esatta in cui è stata scattata la foto. Puoi utilizzare i geotag strategicamente, soprattutto se sei un’azienda con una posizione fisica (come un negozio) o un marchio che cerca di ottenere una maggiore trazione in una posizione specifica.

3) Pubblica al momento giusto

Non puoi pubblicare quando hai voglia o tempo.

Dovresti puntare a pubblicare quando è più probabile che il tuo pubblico sia attivo sulla piattaforma. Di solito, la sera e il fine settimana sono solitamente i momenti più ideali. Poiché il tempo può variare leggermente tra mercati, settori e pubblico, sperimenta i tempi di pubblicazione per trovare ciò che funziona per te e e la tua Azienda. Guarda le statistiche sul pubblico sul tuo profilo per avere un’idea di quando i tuoi follower sono più attivi.

Inoltre, ricorda che ancora più importante della tempistica, è che pubblichi in modo coerente.

La verità è che far crescere i tuoi follower su Instagram è in una certa misura un gioco di numeri: più pubblichi, più possibilità avrai di essere scoperto e seguito dai tuoi potenziali clienti e pubblico, e più i follower esistenti coinvolti si sentiranno coinvolti.

Se hai appena iniziato o hai un budget limitato, punta a pubblicare almeno 2-3 volte a settimana. Se puoi, pubblica almeno una volta al giorno. La maggior parte delle grandi aziende pubblica in media 1,5 volte al giorno, quindi, se segui questa regola, dovresti essere pronto per il successo.

Rimani online dopo aver postato una foto coinvolgente per rispondere subito ai commenti. Approfitta anche per commentare le foto dei profili che segui per aumentare la possibilità di intercettare nuovi follower. Instagram vuole che tu rimanga sulla piattaforma il più a lungo possibile, poiché l’attività da e verso il tuo account dice alla piattaforma che il tuo account fornisce alle persone un valido motivo per rimanere online.

7. Come aumentare follower su Instagram velocemente?

Le metriche come il conteggio dei follower e i Mi piace dei post sono numeri che al tuo business non servono. Belli da vedere all’esterno, ma non si traducono necessariamente in vendite o conversioni effettive.

A meno che tu non sia una celebrità, ci vogliono mesi di sforzi costanti per costruire un pubblico coinvolto su Instagram. I suggerimenti in questo articolo daranno al tuo profilo e ai tuoi contenuti ottime possibilità di crescita, ma alla fine nessuna di queste ottimizzazioni ti aiuterà se non fornisci costantemente al tuo pubblico contenuti di alta qualità.

Questo significa che i contenuti faranno sempre la differenza. Hai creato dei contenuti ma non attirano nessuno nonostante tu abbia molti follower? Modificali, cambiali e sperimenta. Non partire dal presupposto che quello che vuoi pubblicare “funzioni” a prescindere. 

Pubblica qualcosa che i tuoi follower o potenziali clienti vogliono vedere, non dare per scontato che ogni tuo contenuto sia perfetto.

Qualche conclusione finale…

Concentrarsi strettamente sui numeri può anche distrarti da ciò che è veramente l’obiettivo di Instagram (e di tutti i social media): la community. Se smetti di preoccuparti dei numeri e inizi a pensare a come puoi costruire una community autentica, è probabile che sperimenterai un cambiamento davvero interessante nel tuo profilo Instagram.

In conclusione il consiglio più utile ed importante di questo lungo post è, in primis, essere costanti. Non preoccuparti se all’inizio non otterrai risultati strabilianti. Potrebbero volerci mesi prima che tu riesca a raccogliere il frutto dei tuoi sforzi.

Ricorda che seguire un profilo su Instagram in modo professionale è molto difficile per chi, come giusto che sia, nella sua vita si occupa di altro.

Se hai un’Azienda, valuta attentamente se la cosa migliore sia quella di seguirlo personalmente o di affidarlo ad un professionista (anche per un aiuto puramente strategico).

Se hai piacere di approfondire questo argomento o hai la necessità di ottenere una nostra consulenza, gratuita e senza impegno, puoi scriverci direttamente qui.